F-GAS Novità del regolamento D.P.R. 146/2018

F-GAS: comunicare gli interventi alla banca dati online è complicato e le multe sono salate.

Considerata l’importanza dell’argomento, in collaborazione con ITEC “Istituto Tecnologico Europeo di Certificazione”, abbiamo organizzato un incontro dove verranno affrontati i contenuti del nuovo F-Gas e verranno simulati  degli esempi pratici su come comunicare online gli interventi previsti dalla nuova normativa.

Giovedì 6 Febbraio – ore 14:30 – Sala Meeting Ve.bar

L’incontro organizzato da Ve.Bar srl in collaborazione con ITEC, vuole fornire a tutti gli operatori del settore della refrigerazione e della climatizzazione la necessaria informazione per una applicazione corretta, coerente e tempestiva della legislazione nazionale e comunitaria di recente attuazione. A tale scopo sono stati programmati interventi dei nostri esperti tecnici che da anni seguono l’evoluzione delle norme del settore a livello nazionale e comunitario, con riferimenti ai contenuti del nuovo decreto Fgas.

In Italia gli F-Gas (gas fluorurati) sono regolati dal nuovo DPR n.146/2018, che attua il Regolamento UE 517/2014 relativo ai requisiti specifici per le varie fasi dell’intero ciclo di vita dei fluorurati. Lo scopo del Regolamento non è solo quello di contenere le emissioni di gas serra, ma anche quello di introdurre un phase down per i refrigeranti ad alto GWP.

Prosegue lo scopo di armonizzazione a livello UE delle modalità di intervento nelle apparecchiature frigorifere e le competenze degli operatori del settore.

Le normative vigenti che intervengono e normano le fasi del ciclo di vita dei gas fluorurati coinvolgono ora altri soggetti fra cui rivenditori (novità), produttori, importatori, esportatori, fabbricanti e frigoristi/tecnici del freddo.

Nello specifico, il DPR 146/2018 introduce alcune sostanziali novità tra le quali:

  • nuovi criteri di certificazione semplificati per le imprese individuali;
  • creazione di una nuova “Banca dati” composta da una Sezione dei rivenditori gas e una Sezione delle apparecchiature attraverso la quale le imprese rivenditrici e le imprese già iscritte al registro e certificate comunicano al Ministero dell’Ambiente informazioni relative alla vendita, all’installazione e al controllo, manutenzione, riparazione e smantellamento di apparecchiature
  • cancellazione della Dichiarazione annuale ISPRA;
  • nessun obbligo di certificazione dell’impresa da parte delle aziende che adoperano personale (dotato di patentino fgas), che intervengono su gruppi frigoriferi di camion e rimorchi refrigerati.
  • tutte le imprese e le persone fisiche che, alla data 24/01/2019 di entrata in vigore del decreto, risultano iscritte al Registro telematico nazionale, devono conseguire i relativi certificati entro il termine di 8 mesi. La stessa scadenza vale per i nuovi iscritti. Il mancato rispetto di tale termine comporta la decadenza dell’iscrizione dell’impresa e della persona fisica dal Registro telematico nazionale, previa notifica.

Per scaricare il programma completo e la scheda di adesione clicca quì